Provvigione agente immobiliare

Provvigione agente immobiliare

Provvigione agente immobiliare, quando non è dovuta

Provvigione agente immobiliare, la legge 39 – 3/2/1989 stabilisce che la provvigione spetta solo gli iscritti alla Camera di Commercio.

Devono aver svolto un corso professionalizzante e aver superato il relativo esame di abilitazione. Ai professionisti abilitati viene rilasciato, su richiesta, un tesserino da mostrare al cliente per dimostrare la propria posizione regolare; pertanto, se manca tale iscrizione, la provvigione non è dovuta.

Per vendere o affittare il proprio immobile il proprietario firma un incarico di mediazione all’agenzia immobiliare.

Ma anche se l’incarico è verbale la provvigione dell’agente immobiliare è sempre dovuta.

E’ ugualmente dovuta la provvigione dell’agente immobiliare se l’agente riesce di sua iniziativa a trovare un acquirente.

Solo se le parti dimostrano di non essere a conoscenza della presenza di un agente o che l’affare non si sia concluso tramite il suo intervento non è dovuta la provvigione.