Archivio mensile:Gennaio 2017

andamento del prezzo medio richiesto

Andamento del prezzo medio richiesto per immobili nel comune di Terni

Andamento del prezzo medio richiesto per immobili in vendita (€/m²)

L’andamento del prezzo medio richiesto da una statistica di immobiliare.it  risulta che  nel comune di Terni è in continua discesa.

Da gennaio 2015 a dicembre 2016 i prezzi sono scesi da 1.432,00€/mq a 1.235,00€/mq.

Sono al di sopra della media con 1.524€/mq i prezzi degli attici.

Per prezzi di richiesta si intendono i prezzi medi degli immobili localizzati nel comune di Terni pubblicati su Immobiliare.it.

Nel mese di Dicembre 2016 per gli immobili residenziali in vendita sono stati richiesti in media € 1.235 per metro quadro, contro i € 1.398 registrati il mese di Dicembre 2015 (con una diminuzione del 11,66% in un anno). Negli ultimi 24 mesi, il prezzo richiesto a Terni ha raggiunto il massimo ad Aprile 2015, con un valore di € 1.439/mq.

preliminare di preliminare

Il preliminare del preliminare di vendita immobiliare

Il preliminare del preliminare di vendita immobiliare

Il preliminare del preliminare di vendita immobiliare è valido a seguito della sentenza delle Sezioni Unite del 2015 . Lo ha chiarito la Cassazione con una recente sentenza  n. 923/17 del 17.01.2017.

L’Agenzia immobiliare ha diritto al pagamento della provvigione se il proprio cliente ha firmato una generica lettera di accettazione della proposta di acquisto, dichiarando di voler procedere in seguito alla firma del compromesso.

La vicenda

La controversia è tra un privato e un’agenzia immobiliare. Il cliente aveva firmato una proposta di acquisto di un immobile. Con questa si impegnava a firmare, successivamente, con il venditore, il contratto preliminare vero e proprio. Senonché la compravendita non si concludeva per cause non riguardanti l’agenzia.

Continua a leggere

Aumentano le compravendite immobiliari, prezzi delle abitazioni in calo

Aumentano le compravendite immobiliari

Aumentano le compravendite immobiliari – prudente ottimismo. Il mercato immobiliare lancia segnali di ripresa. Dopo ben nove anni di segni negativi, dal 2014 il mercato immobiliare ha ripreso a crescere. Dopo anni difficili a causa della crisi economica, la situazione mostra incoraggianti segnali di ripresa, senza mai abbandonare la cautela che contraddistingue le famiglie italiane.

Le famiglie italiane mantengono un atteggiamento di cautela verso gli acquisti, ma il mercato immobiliare italiano è in lenta ma costante ripresa.

Le compravendite di abitazioni sono state protagoniste di un aumento progressivo (+3,6% nel 2014, +6,5% nel 2015), a conferma che il mercato immobiliare al dettaglio sta vivendo un momento positivo.

ISTAT: prezzi delle abitazioni in calo nel II semestre 2016

comproprietà di un appartamento

Comproprietà di un appartamento, la divisione

Comproprietà di un appartamento, il caso

Avendo la comproprietà di un appartamento la legge tutela il diritto del comproprietario di liberarsi della propria quota di comproprietà. Questo per non essere costretto a sostenere spese e oneri per un immobile che non può utilizzare completamente.

La comproprietà di un appartamento, ereditato da oltre 10 anni,  ostacola la signora N.C.  nella gestione. Desiderando uscirne mi chiede come procedere.

La comproprietà di un appartamento si origina per varie ragioni. La successione ereditaria è Il caso più frequente. Più soggetti diventano eredi di una persona che, in vita, era proprietario di un immobile. Continua a leggere